logoallevamentomalissiussacca1

SEGUICI SU

LA RAZZA

 SEGUICI SU:

def.logoazz.

 

Via Fontanei, 2

25040 Sacca di Esine (Brescia)


facebook
instagram
whatsapp

 Roberto + 39 346 6515026

 allevamento.malissius@gmail.com

Cenni sul Lupo

Il lupo, effettivamente, non è un animale domestico e non può essere considerato tale.
E' ormai provato che cane e lupo fanno parte della stessa specie, sebbene, a livello caratteriale, permangono netti punti di differenziazione.
Una delle tesi atte a spiegare le motivazioni per le quali il carattere del lupo sarebbe messo a repentaglio nelle selezioni, è legata alla convinzione che alcuni uomini possano ritenere il lupo un avversario in quanto esso è intelligente, astuto e capace di adattarsi a situazioni e condizioni diverse.
lupi sono animali straordinari e sono senza dubbio tra i predatori di maggior successo conosciuti sul pianeta.
Inoltre, sono per natura molto legati tra loro emotivamente: creano e rafforzano i legami di affetto con atteggiamenti e comportamenti convenzionali legati al mantenimento della scala gerarchica. Questo consente loro di condurre una vita di branco in modo non violento.
Questa capacità di comunicare sensazioni e di affezionarsi, è l'eredità più importante trasmessa dal lupo al cane.
 

LA COMUNICAZIONE

Il lupo comunica attraverso una serie di comportamenti convenzionali che nell'insieme danno vita ad un codice. A partire dalla sottomissione, attiva o passiva che sia, il linguaggio del corpo è in grado di comunicare paura, aggressività, gioco; a maggior ragione nei confronti dei cuccioli.
Non si parla solo di comunicazione ottica, tattile e olfattiva ma anche di quella acustica. L'uggiolio, lo sbuffo, il ringhio, l'urlo, lo sbattere i denti e per finire, l'ululato ne sono la prova.

LA GERARCHIA ED IL BRANCO

All'interno del branco vige una gerarchia molto rigida divisa su tre aree: quella maschile, quella femminile e quella fra i cuccioli.
La posizione del maschio alfa ricopre quella del leader del gruppo ed a parità di grado la femmina è sottoposta al maschio.
Nel branco la struttura familiare è fondata da una coppia e costituita dalle progenie di uno o più anni. Durante il ciclo riproduttivo la tensione all'interno è molto alta, ma viene soffocata con l'aggressione o la sottomissione dei contendenti.
La gravidanza che, come nel cane, dura circa 63 giorni, da alla luce lupi ciechi, sordi e ricoperti di foltissimo pelo che diventeranno i giovani del branco.

MITI E LEGGENDE

La figura del lupo, a testimonianza dell'interesse che destava nell'uomo, è presente in diversi racconti di un'epoca che fu, in cui l'affascinante e carismatico animale rivestiva la figura del protagonista. Nell'antica Roma non si può non pensare alla lupa di Romolo e Remo, la cui leggenda vuol dimostrare che la fondazione di Roma è avvenuta per discendenza del dio della guerra, Marte, che fu allevato da uno degli animali più forti e temuti, il lupo.
Per gli Indiani d'America il lupo viene riconosciuto come maestro interiore, che dopo un lungo vagare torna al suo branco per riferire delle sue osservazioni ed esperienze.
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder